martedì 14 ottobre 2008

L'angolo della notizia

Questa mattina dando un'occhiata ai giornali online,due notizie hanno attirato la mia attenzione.
La prima campeggia su tutte le prime pagine dei principali quotidiani nostrani:

Camorra Uno dei capi dei Casalesi si sarebbe già procurato i detonatori per
l'esplosivo
«Un piano per uccidere Saviano»
Un pentito: entro Natale
colpito con la scorta sull'autostrada per Roma

Il suo bestseller, Gomorra, diventato anche un premiatissimo film di Garrone, sta davvero costando caro allo scrittore. Questo dimostra quanto sia forte il potere dei libri sulla gente: persino la camorra, una delle organizzazioni criminali più potenti in Italia, una vera e propria azienda che produce più dello Stato legale, ha paura di quest'opera. Ha paura delle parole di fuoco usate da Saviano per descrivere la sua crudeltà e la sua terribile efficienza, del modo esagerato in cui vivono i boss. Nonostante l'altissimo prezzo che questo ragazzo di 28 anni deve scontare ogni giorno per il suo coraggio ( vive sotto scorta da due anni, si sposta frequentemente, e vive praticamente in solitudine per non mettere a rischio parenti ed amici), Gomorra sta riuscendo in un'impresa davvero unica. Quella di mettere paura ai clan.

Altra notizia decisamente di altro spessore presa dalla Stampa:

Francoforte, dalla crisi ci salveranno i libri

Si apre domani la tradizionale Buchmesse, fiera del libro che richiama tutti i principali editori internazionali. Nonostante l'incombente crisi finanziari, il mercato dei libri resiste. Perchè come viene affermato nell'articolo la loro relazione con la realtà non è così stretta ed automatica; spesso sono in anticipo o in ritardo rispetto ad essa.
Insomma la trovo una notizia abbastanza confortante. Ci salverà soltanto la letteratura..Io l'ho sempre sostenuto :)

11 commenti:

Gloutchov ha detto...

Ci salverà la letteratura? Sempre che i governi salvino le scuole!! ^_^

duhangst ha detto...

I libri hanno da sempre un grandissimo potere, infatti nei regimi totalitari viene impedita la lettura di una certa letteratura.

Isabel Green ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Isabel Green ha detto...

gloutchov:
è vero non ci avevo pensato :)

duhangst:
eh si hai ragione.basta pensare al rogo dei libri

Pino Amoruso ha detto...

Ciao, mio malgrado qualcosa mi costringe a promuovere una iniziativa contro la Riforma Gelmini che mira a distruggere la scuola pubblica ed a creare migliaia di disoccupati. Troverete da me i link per sottoscrivere una petizione e per inviare una mail al Presidente della Repubblica...

Continuiamo a far "RETE"... Aiutatemi a diffondere il messaggio!!!

A presto ;)

Irene ha detto...

condivido il commento di Glauco! Ciao Isabel buona settimana

Lisa ha detto...

Condivido quanto detto da Gloutchov e ti segnalo che per la scuola si sta muovendo un tam tam con lo scopo di scrivere in massa al Presidente della Repubblica. :-)

Alberto ha detto...

Gomorra ha rappresentato una prova di coraggio dalla potenza, a mia avviso, in parte sottovalutata dallo stesso scrittore.
La micaccia di cui si parla in questi giorni è la prova del nove che le sue parole hanno colto nel segno e che la camorra ha paura dell'effetto "legalità" che questo libro ha generato.

gio_stregacciabuona ha detto...

Sto appunto guardando la puntata di matrix con ospite unico Roberto Saviano... Che dire... Forse ha ragione alberto... aveva un po' sottovalutato il potere delle sue parole!!

Mi pare che abbia 28 anni, giusto??? E mi piange un po' il cuore ascoltando le sue parole: "Lascio l'Italia per ritrovare la mia vita"... cavoli... io non so cosa farei al suo posto... perdere la libertà personale per amore della scrittura e della verità...

LO AMMIRO TANTO!!

Notte Isabel...

zefirina ha detto...

come diceva qualcuno ne ferisce più la parola che la spada, nel caso di saviano poi si vede che li ha fatti proprio inc.... perchè il suo libro ha avuto questo successo straordinario, altrimenti tutto sarebbe passato sotto silenzio come sempre

Miss Dickinson ha detto...

La seconda notizia è confortante, la prima è deprimente.
Credo che nemmeno Saviano si aspettasse una cosa di questo genere, purtroppo però la Camorra si è spaventata, o incazzata, e adesso, povero ragazzo, la sua vita è diventata un inferno.
Non so se per lui ne è valsa la pena, fattostà che oggi è costretto a scappare per ritrovare la libertà che gli hanno tolto.
Ciao cara, un bacione!